Rubriche

Lettere a te, cuore giovane

COME SPIEGARTI … ERO INNAMORATA DI DIO!

img_1mCarissima Amica,

Eccomi arrivata al giorno in cui il mio sogno di sempre diventa realtà, non sai che gioia che provo nel cuore. E pensare che qualche anno fa ero a casa e non avrei mai detto che tutto questo sarebbe accaduto proprio a me.

Ricordi quando ti raccontavo quello che mi stava accadendo dentro?

Tutto sembrava che andasse come doveva andare, ma in realtà nel profondo del cuore sentivo una forte insoddisfazione. Ero piena di domande e di una presenza che sembrava prendere sempre più possesso di me stessa, non sapevo neanche cosa fosse, ma non mi lasciava in pace, questo mi turbata interiormente e meravigliata

Tu mi dicevi:- “Ma cos’hai? Sei strana!”. Lo ricordo bene, ma non riuscivo a spiegarmi.

All’improvviso tutto quello che facevo mi pareva inutile, senza un vero senso e le domande dentro crescevano “Chi sei? Cos’è questo che sento scoppiare dentro? Chi sono? Dove sto andando?

Ma un giorno avvenne qualcosa che mi tolse il respiro, era il 29 Agosto 2005. Ecco avvenne l’incontro! Tutto era sempre più confuso, ma il cuore “salta” di gioia, quel giorno tutto diventò pienezza, pienezza traboccante, incontenibile: DIO NELLA SUA IMMENSITÀ MI AVEVA RAGGIUNTA.

“Ecco cosa voglio, ecco chi sono...ecco chi Sei!!!”-mi sono detta-

E questa gioia e confusione mi accompagnavano in ogni passo quotidiano...come spiegarti....mi ero innamorata...della vita, di ogni cosa creata, di ogni persona, che incontravo...ero innamorata di Dio.

Neanche io riuscivo a crederci, mi sembrava una cosa troppo alta, quasi impossibile, troppo lontano,e poi cosa voleva dire essere innamorati ti Dio?!

Piano piano questo amore è cresciuto dentro di me ed io non ho potuto fare a meno di dargli ascolto,di nutrirmi di ogni goccia, di ogni piccola particella di esso, era ormai diventata un’esigenza,così l’incontro si rinnovava ogni giorno con la celebrazione eucaristica.

Tutta la mia vita cominciò a cambiare: quello che prima mi piaceva non mi piaceva più, quello che credevo fosse indispensabile non lo era più, il mondo era diverso ai miei occhi, perché Dio era entrato dentro di me, ed io non opponevo resistenza.

Dio esigeva una risposta radicale, quella risposta avrebbe cambiato totalmente la mia esistenza “Tutta la mia vita a servizio di Dio? È Lui che lo vuole o sono io?”

Avevo bisogno di aiuto per capire tutto questo, da sola era tutto troppo grande e difficile da comprendere tutto questo, e così ho deciso di parlare con un sacerdote, un persona che mi potesse aiutare a leggere i segni di Dio e ad interpretare gli avvenimenti alla luce della fede. Attraverso il confronto con lui, quella chiamata si faceva sempre più chiara in me e esigeva una risposta concreta.

Ti dissi:- “Sai ho deciso di fare un’esperienza particolare, vorrei conoscere come vivono le suore, vorrei capire cosa vuol dire dedicare tutto la vita a Dio”.Mentre parlavo mi guardavi con due occhi sbalorditi come per dire che forse stavo poco bene, ma hai capito che era un cosa importante, allora hai sorriso!

Sono partita il 25 maggio 2007 e ho cominciato questa nuova esperienza.

L’emozione era alle stelle ma il Signore mi accompagnava come mi aveva promesso. Osservavo ogni cosa, ogni movimento delle suore, pregavamo insieme e avevo anche alcuni momenti di preghiera personale che mi riempiva il cuore.

Pensavo tra me: “Mi piace questa vita...ma è questo che mi chiedi Signore?”.

Sono tornata a casa molto serena e quando mi hai visto mi hai detto che avevo negli occhi una luce particolare!!!

Era giunto il momento dovevo rispondere, l’emozione di gioia e di paura si intrecciavano, ma bisognava rispondere! Dio stava aspettando.

Siamo andate e mangiare qualcosa fuori e sapevo che dovevo salutarti, il mio cuore mi chiamava da un’altra parte, dovevo dire di Sì a quella Chiamata che mi stava rendendo davvero felice!

“Parto l’11 Settembre –ti dissi- ti prometto che mi farò sentire! Ti dirò come sta andando!”.

Grandi lacrimoni scendevano dai tuoi occhi, ma sorridevi e mi abbracciasti dicendomi “ Sono felice per te, vai è la tua strada! Che Dio ti accompagni!”.

Così quest’avventura è andata avanti fino a trasformare tutta la mia vita: il cammino di formazione fatto dalle suore mi ha fatto crescere come donna, ma soprattutto nella fede e nel rapporto con il Signore della vita!

Il protagonista di tutto è stato Lui e lo è ancora...mi ha rubato il cuore e oggi ho pronunciato insieme a Lui il mio Sì alla Sua volontà!

Sono molto felice anche di averti visto gioire insieme a me in questo giorno.

Auguro anche a te di trovare in Lui la tua Vocazione. Grazie di tutto ti abbraccio forte

Suor Ludovica

 

 
Esci Home